Cerca
Close this search box.

EXO si aggiudica un nuovo bando, INTERREG V-A Italia-Croazia 2021-2027

Il progetto  BLUE RECHARGE – Blue credits for water aquifers recharge and sustainability, che vede EXO protagonista, è stato ammesso a finanziamento ad esito delle valutazioni del primo bando del nuovo Programma INTERREG Italia-Croazia per il 2021-2027. Il progetto ha un budget complessivo di circa 2 milioni di euro, di cui l’80%, per un contributo complessivo pari ad oltre 1.5 milioni di euro, sarà coperto con fondi FESR.

L’obiettivo del progetto BLUE RECHARGE è quello di contribuire a invertire le attuali tendenze di sfruttamento eccessivo delle risorse idriche sotterranee, che rappresentano un grave e concreto rischio sia per l’Italia che per la Croazia, per favorire un uso più sostenibile delle falde acquifere promuovendo la cooperazione tra autorità pubbliche, enti di ricerca e aziende private per adoperare al meglio i più recenti risultati scientifici e dalla ricerca multidisciplinare, migliorando l’osservazione degli effetti dei cambiamenti climatici sulle acque sotterranee e disegnando e pianificando più efficaci strategie di adattamento.

Insieme ad EXO ed alla Città di Vodnjan, che ne è coordinatrice, partecipano al progetto altre sei importanti realtà italiane e croate (Venetian Cluster (Italia), ART-ER Attrattività Ricerca Territorio (Italia), Emiliano Romagnolo Canal Reclamation & Irrigation Board (Italia), la Facoltà di Economia e Business dell’Università di Rijeka e l’Università di Rijeka (Croazia), l’IWS – il Sistema di tutela delle risorse idriche dell’Istria (Croazia)). I partner di progetto svilupperanno insieme un innovativo sistema di Crediti Blu in grado di sostenere la ricerca in materia, favorendo la creazione di un sistema integrato di conoscenza sull’assetto idrogeologico e sulle sue fragilità. Saranno anche promosse campagne mirate per sensibilizzare e aumentare la partecipazione attiva degli utenti delle risorse idriche al riequilibrio dello strato idrico sotterraneo dei territori interessati, e verranno realizzati una serie di casi di studio in Italia e in Croazia in grado di dimostrare il potenziale di una strategia di gestione più sostenibile delle acque sotterranee in modo da definire in tal senso politiche più efficaci.

Nell’ambito del progetto BLUE RECHARGE, EXO capitalizzerà l’esperienza maturata negli anni in materia di mitigazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla zootecnia, adattando il proprio approccio alla gestione della ricarica delle falde acquifere. EXO avrà un ruolo chiave nella definizione di un modello finanziario e una serie di regole affinché i Certificati Blu possano essere scambiati e sarà responsabile della progettazione ed implementazione di una piattaforma basata su tecnologie blockchain, oltre che per la definizione di  smart contract fra gli attori delle comunità coinvolte, che permettano la reale partecipazione e responsabilizzazione degli stessi nel raggiungimento del comune obiettivo: uno sfruttamento più sostenibile e trasparente della risorsa idrica.

Condividi