Cerca
Close this search box.

Avvio del progetto Magna Grecia

Ascolto e coinvolgimento per rafforzare il dialogo intergenerazionale e favorire scambi internazionali

Nella giornata del 15 febbraio, si terrà un’assemblea pubblica a Bernalda per presentare il progetto Magna Grecia: da Pitagora alla nuova cittadinanza temporanea Euromediterannea.

L’incontro ha lo scopo di riunire le comunità di Bernalda, Montescaglioso, Matera, Nova Siri, Policoro, Scanzano Jonico, Montalbano Jonico e Pisticci per creare insieme una mappa di comunità della Magna Grecia lucana.

Durante l’assemblea sarà presentato il processo di co-creazione che, attraverso l’approccio Human Lab, punta a rafforzare il dialogo e la cooperazione tra i soggetti coinvolti nel progetto.

Pubbliche amministrazioni, cittadini, imprenditori, associazioni, giovani e anziani lavoreranno insieme, in maniera creativa, sul concetto di identitĂ  territoriale, per contribuire ad una visione di sviluppo comune fondata sulla consapevolezza della ricchezza del paesaggio e delle relazioni sociali.

Il processo di co-creazione porrà particolare attenzione alla sostenibilità, ritenuta fondamentale per raggiungere l’obiettivo condiviso di tutela e valorizzazione del territorio, attraverso il dialogo sia tra generazioni che tra le due sponde del mar Ionio. La metodologia utilizzata permetterà di creare un luogo ideale in cui antiche tradizioni e nuove visioni si mescoleranno al fine di supportare lo sforzo delle piccole comunità nella transizione verde e digitale.

Il progetto, le cui attività partiranno il prossimo marzo, avrà durata di 15 mesi. Il grosso delle attività riguarderà la raccolta dati, principalmente qualitativi, per la creazione di un database condiviso e l’individuazione di un valido set di indicatori, relativi al benessere del territorio, utili a migliorare i processi decisionali.

EXO coordinerĂ  le attivitĂ  di co-creazione e curerĂ  l’organizzazione degli scambi internazionali. Questi ultimi hanno l’obiettivo di promuovere l’inclusione sociale e garantire la diffusione e la trasferibilitĂ  del progetto nel bacino euromediterraneo. In tale ottica, i dati raccolti potranno essere scaricati, consultati autonomamente e riutilizzati per supportare gli sforzi di altre comunitĂ  che intendano avviare un percorso di recupero e rigenerazione sostenibile.

Per rimanere aggiornati sulle attività e per registrarsi all’evento, si prega di consultare la seguente pagina web: https://magnagrecia.exo-ricerca.it/

Condividi