Cerca
Close this search box.

Presentato a Bruxelles il primo Meta-Cluster Europeo dei settori culturali e creativi

Il 7 maggio scorso si è tenuta la Conferenza Europea dei Cluster a Bruxelles, in occasione della quale gli Euroclusters FRIEND CCI e CREATHRIV-EU hanno presentato l’iniziativa European Meta-Cluster per le Industrie Culturali e Creative (ICC).

Giovanni Scaramuzzo, project manager di EXO e coordinatore di CREATHRIV-EU per Basilicata Creativa, con dedizione ha curato lo sviluppo del progetto e ha sottolineato in occasione della conferenza, che l’iniziativa permetterà alle PMI di beneficiare di una vasta rete di supporto per affrontare le sfide della transizione verde e digitale.

Il nuovo Meta-Cluster, sostenuto dal Programma per il Mercato Unico (Single Market Programme), rappresenta un traguardo significativo per quei settori che contribuiscono collettivamente al 6,7% del PIL europeo: cultural heritage, design, media, musica, ed altri ancora, e rafforza la collaborazione internazionale tra oltre 300 imprese, con l’obiettivo di promuovere l’innovazione e la sostenibilità economica attraverso le tecnologie digitali. Sarà agevolata inoltre l’individuazione di nuove filiere e collaborazioni con settori come l’informatica, l’edilizia, il commercio, l’alimentare, i trasporti, la sanità ed altri, e sarà favorito lo scambio di conoscenze tra realtà pubbliche e private europee.

L’accordo è stato sottoscritto alla presenza dei Presidenti dell’European Cluster Alliance (ECA), European Cluster Collaboration Platform (ECCP), EISMEA, di Raffaele Vitulli, Presidente di Basilicata Creativa, e di Antonio Novo, Presidente dell’European Cluster Association e fondatore della ECCP.

9 Paesi Europei sono membri del Meta Cluster. Iniseme a Basilicata Creativa, sono inclusi: Venetian Cluster, il cluster spagnolo IDIA, il cluster rumeno Asociatia Open Hub, l’associazione dei Cluster francesi Club Dean District Industriel Fancais, la camera di commercio italo-tedesca e i partners di CREATHRIV-EU: Baltic Film & Creative Tech, Innoskart, TWIST e Corallia.

Condividi